L'inclusione in breve

Dopo anni di esperienze inclusive, la normativa recente (decreto interministeriale n. 182 del 29 dicembre 2020) prevede l'adozione di un Piano Educativo Individualizzato (PEI) unitario da parte dell'Istituzione Scolastica e questo è un evento culturale innovativo per la Scuola Italiana.

Il Nuovo PEI è innovativo in quanto strutturato in ottica ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute), un documento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che promuove la valorizzazione del contesto per la descrizione del funzionamento della “persona”, impostando un lavoro sui facilitatori della scuola, cercando di eliminarne le barriere. Esalta, inoltre, la dimensione dell'attività e della partecipazione dell'alunno quali elementi che impattano in modo importante nel contesto scolastico. Il nuovo documento si struttura su di uno sfondo partecipativo allargato perché travalica l’azione didattica ed è in grado di coinvolgere sul piano culturale, sociale, etico ed educativo. Promuove un’interazione proficua fra vari protagonisti coinvolti, in particolar modo si concretizza sulla corresponsabilità del team dei docenti.

Al fine della definizione del Piano Educativo Individualizzato e della verifica del processo di inclusione, compresa la proposta di fabbisogno delle ore di sostegno per l'anno scolastico successivo e delle altre misure di intervento, tenuto conto del profilo di funzionamento (redatto dall'unità di valutazione multidisciplinare nell'ambito del sistema sanitario nazionale), presso ogni istituzione scolastica, sono costituiti i gruppi di lavoro operativo per l’inclusione dei singoli alunni con disabilità (GLO), composti dal team di docenti contitolari o dal consiglio di classe e presieduti dal Dirigente Scolastico o da un suo delegato, con la partecipazione dei genitori dell’alunno con disabilità o chi ne esercita la responsabilità genitoriale, delle figure professionali interne (psicopedagogista, docenti referenti per le attività di inclusione, docenti con incarico nel Gruppo di lavoro per l'inclusione) ed esterne (assistente all'autonomia ed alla comunicazione, rappresentante GIT territoriale) all’istituzione scolastica che interagiscono con la classe e con l’alunno con disabilità, che ne abbiano dato disponibilità, nonché con la partecipazione dell'unità di valutazione multidisciplinare. L'art. 3 Comma 7 dello stesso decreto lascia aperta la partecipazione anche ad altri specialisti che operano in modo continuativo nella scuola e a collaboratori scolastici che coadiuvano nell'assistenza di base. Tale Gruppo di Lavoro è validamente costituito, con relativo decreto, anche nel caso in cui non tutte le componenti abbiano espresso la propria rappresentanza (art. 4 D.I. 182/20) e può riunirsi anche a distanza, in modalità telematica sincrona, come stabilito dalla normativa in vigore (D.L 29/12/2020, 182).

Incontri GLO: Nel corso di un anno scolastico sono previsti dei momenti partecipativi:

  • Condivisione del PEI valido per l’anno in corso, ad inizio d’anno scolastico.
  • Verifica intermedia per accertare il raggiungimento degli obiettivi e apportare eventuali modifiche/integrazioni.
  • Verifica finale con la proposta relativa al fabbisogno di risorse professionali per l'assistenza per l'anno successivo, entro il 30 giugno.
    La nuova prospettiva implica una riflessione sulle pratiche di inclusione, ove tutte le componenti della “comunità educante” collaborino, nel rispetto delle specifiche competenze e ruoli.

Continua a leggere (File in formato PDF)

Documenti sull'inclusione

Modulistica sull'inclusione

Piano Annuale per l'Inclusione (PAI)

Il PAI, o Piano Annuale per l'Inclusione, è il documento con cui ogni istituto scolastico valuta e definisce i bisogni educativi e/o formativi dei suoi studenti, organizza e predispone gli interventi necessari su tale fronte e ne monitora gli esiti. Nello specifico il PAI è un documento che:

  • assicura l'attuazione di un approccio didattico-educativo unilaterale;
  • tutela l'efficacia e la continuità dell'azione didattico-educativa anche in caso di variazioni del personale scolastico responsabile dell'inclusione;
  • consente di fare il punto sulle modalità educative e sulle metodologie didattiche impiegate;

Il PAI si configura come un documento importante per la pianificazione dell'offerta formativa scolastica, per tale motivo è parte integrante di un documento organizzativo ben più ampio: il PTOF.

Scarica il PAI per l'anno scolastico 2021 - 2022